NEWS DETAIL
Faccio un ponte o metto un impianto?
Cosa mi consiglia Dott. Mascellani?
Gli impianti rappresentano il riferimento terapeutico di elezione nello studio del Dott. Mascellani dove anche i casi di deficit ossei è possibile aumentare e riformare i tessuti perduti mediante ricostruzioni gengivali e ossee in collaborazione con il professore Trombelli.
In alternativa è possibile utilizzare la rigenerazione ossea abbinando a casi di bloccaggio dei denti mediante ponti che permettono di rafforzare denti mobili e masticare bene in tempi brevi.
In riferimento alla possibilità di utilizzo dei ponti senza metallo (metal free) il Dott. Mascellani suggerisce di leggere queste considerazioni economiche che uno studio giapponese ha posto sulla longevità e o durata di tali restauri prostetici.

Protesi con ponti o con impianti?
Questo interessante articolo, serve per capire se la protesi tradizionale con ponti ha ancora molto successo, soprattutto in una realtà dove i pazienti vogliono spendere bene i loro soldi per lavori di lunga durata, confrontando i ponti su denti (FDP) agli impianti dentali e aiutarli nella difficile scelta.
Impianti dentali o classico ponte?
L'analisi costi/ benefici nella sostituzione di un dente perduto tiene conto di diversi fattori per avere una prognosi favorevole di lunga durata.
Sostituire un molare perduto con un impianto migliora la qualità di vita del paziente, ma il ponte potrebbe rivelarsi più conveniente nel tempo. Questo è quanto emerge da un'analisi costi-benefici eseguita raffrontando le soluzioni protesiche possibili per rimediare alla perdita di un molare inferiore. Lo studio, condotto da un gruppo di ricercatori giapponesi della Osaka Dentai University guidato da Arai Korenori, è stato pubblicato sul numero di agosto della rivista BMC Orai Health. Korenori ha realizzato per la prima volta su un trattamento protesico odontoiatrico l'analisi dell'Health Technology Assessment. L'HTA è un approccio multidisciplinare per l'analisi delle implicazioni medico-cliniche, sociali, organizzative, economiche, etiche e legali di una tecnologia attraverso la valutazione di 5 dimensioni; l'efficacia, la sicurezza, i costi, l'impatto sociale e quello organizzativo. L'obiettivo dell'HTA, in medicina, è valutare gli effetti reali e/o potenziali, nonchè le conseguenze, che l'introduzione o l'esclusione di un intervento terapeutico ha per il sistema sanitario^ l'economia, e la società. Il sistema sanitario giapponese (SSG) rimborsa le protesi fisse a ponte in metallo; gli impianti e le protesi in porcellana sono a carico del paziente. I ricercatori hanno voluto valutare se per il paziente è più conveniente il ponte in metallo dispensato dal Sistema Sanitario Giapponese o rimpianto autofinanziato. Pertanto hanno coinvolto 560 pazienti con perdita di un molare inferiore interdentato a cui è stato proposto un questionario sulla qualità della salute orale e della vita (QOL). I pazienti suddivisi in 4 gruppi sono stati trattati con modalità diverse: impianto, ponte (FDP fixed dentai prosthetic), protesi rimovibile (RDP removable dentai prosthetic) o non trattati.
Il QOL genera un punteggio compreso tra 0, meno soddisfatto, e 1 massimo della soddisfazione. Il valore medio di riferimento, utilizzando questa scala, per la popolazione giapponese di 50 anni è 0,85.
I pazienti trattati con impianti riportano parametri QOL sulla qualità della vita più elevati, seguiti dal gruppo di riferimento ex equo con i soggetti trattati con ponte fisso. I pazienti con protesi mobile hanno valori molto più bassi, con bassa soddisfazione.
All'analisi dei costi, i ponti ( FDP ) finanziati dal Sistema Sanitario Giapponese hanno fornito un ottimo rapporto costo-beneficio pei* i pazienti meno disposti a pagare di tasca propria.
Anche gli impianti sono stati considerati convenienti, ma costano circa 1850 euro in più rispetto ai ponti, che risultano avere il costo più basso tra i tre gruppi trattati se valutato nell'arco di tempo di 30 anni. Per cui l'analisi costi/ benefici se rapportato alla DURATA e al mantenimento nel tempo pone i ponti ancora molto attuali.
Quindi attenzione a pensare che gli impianti siano la panacea di tutto.
I denti in bocca sono più resistenti per ben 5 volte di più rispetto agli impianti e soprattutto nei forti fumatori, sono da salvare a tutti i costi.


tags:   ALL,
.share articolo            e.mail
Quando con l'invecchiamento, le cure effettuate con più protesi nel corso dei diversi interventi odontoiatrici subiti durante il riassetto della masticazione si perde la cuspidatura dentale e pertanto ...
tags:   ALL, Dentatura, Cuspidata
Possiamo mettere impianti, se manca osso?

Cos'è l'implantologia?
...
La Gengivite è: una una malattia infiammatoria delle gengive che, se non viene trattata, evolve spesso in malattia parodontale con perdite ossee progressive fino alla mobilità dentale e alla perdita degli stessi. ...
tags:   ALL, Gengivite
Perché tante persone sono stanche di fare ortodonzia allineando i denti anche con maschere per essere scontenti di una recidiva. ...
tags:   ALL, ORTODONZIA
Bisogna fare attenzione: a porre il problema è il SUSO, Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia, che torna a ribadire il valore della diagnosi ortognatodontica condotta dal professionista ortodontista, effettuata alla presenza del paziente per mezzo di una visita specialistica dedicata all’osservazione diretta delle sue peculiari caratteristiche stomatognatiche e funzionali e all’esperienza nel arrivare al risultato.
...
tags:   ALL, SUSO, allineatori
Ita.
Eng.
Facebook
Linkedin
Telefono +39 0532 209 035
Fax +39 0532 209 071
Email studio@saveriomascellani.com
follow us on FACEBOOK - LINKEDIN


Linkedin
Accesso privo di barriere architettoniche

Studio Odontoiatrico Dott. Saverio Mascellani
Via Aldighieri, 7 - 44121 - Ferrara
website made in Aspirine.co.uk