NEWS
Quando con l'invecchiamento, le cure effettuate con più protesi nel corso dei diversi interventi odontoiatrici subiti durante il riassetto della masticazione si perde la cuspidatura dentale e pertanto le punte dei propri denti si appiattiscono, compromettendo così la stabilità masticatoria.
Si avvertono clinicamente in bocca diversi segni: abfrazioni (perdita di tessuto dentale nella zona del colletto del dente), abrasioni, erosioni, piccole crepe, fratture, fremitus(ipermobilità da sovraccarico) etc etc.
Noi crediamo di masticare lo stesso, ma l'organo dentale così appiattito assomiglia più ai denti degli erbivori che devono ruminare il bolo alimentare mentre i carnivori per poter tagliare il cibo più fibroso, hanno bisogno di cuspidi, cioè di punte, più marcate.
Si perdono due cose con l'involuzione della dentatura, che come un organo mutilato non effettua più la masticazione come nell'età adulta funzionale:

   1. Stabilità occlusale ossia una posizione mandibolare ripetibile ( guidata dall'indentazione) in massima intercuspidazione ossia la posizione neuro muscolare ripetibile dove il numero dei contatti masticatori è massimo.

   2. La Dimensione Verticale d'Occlusione DVO ossia l'altezza del viso per discesa, abrasione appunto della cuspidatura dentale. Con l'appiattimento delle cuspidi si perde altezza del viso e aumentano le rughe del 1/3 inferiore del viso e la mandibola per instabilità della masticazione assume una posizione più spostata in avanti (protrusa) cioè si avverte una parafunzione che viene definita tracing, per una posizione viziata anteriore per instabilità posteriore. L'esito della mutilazione dell'organo masticatorio DECUSPIDATO è una posizione continua in sovraccarico anteriore che porterà inevitabili sovraccarichi sugli incisivi e danneggiamenti che verranno visti dal clinico attento a questi traumi occlusali.

   3. Fratture dello smalto e delle ceramiche sono tipiche nelle posizioni anteriorizzate non fisiologiche. Per questo bisogna ritrovare una stabilità masticatoria che si otterrà con un equilibrio neuro muscolare in una posizione ben indentata. Solo così si avrà la masticazione mutualmente protetta dove i posteriori proteggono i denti anteriori in fase statica e viceversa gli anteriori proteggono i posteriori durante le escursioni dentali anteriori, dinamiche.

Per tali correzioni, il Dott. Mascellani utilizza delle tecniche minimamente invasive che ricoprono le punte abrase per ridare cuspidi indentate mediante incollaggio di table top, ossia restauri in materiali molto resistenti e molto sottili che permettono di ripristinare la morfologia persa. Quando viene effettuata questa tecnica su entrambe le arcate, dopo aver rialzato la masticazione posteriore, è possibile migliorare l'estetica anteriore mediante faccette che prevederanno l'incollaggio di ceramiche o disilicati di litio per riacreare la lunghezza, la simmetria,un colore più brillante e giovanile per completare estetica e funzione che vanno assieme.

Tale tecnica è anche conosciuta nel mondo scientifico come TRI STEP. ...
tags:   ALL, Dentatura, Cuspidata
Possiamo mettere impianti, se manca osso?

Cos'è l'implantologia?
L'implantologia è la branca dell'odontoiatria che si occupa della sostituzione dei denti naturali mancanti mediante impianti sui quali vengono inseriti i nuovi denti artificiali. Quando si inseriscono nell'osso impianti in titanio, l'osso cresce a diretto contatto con la superficie implantare. Questo fenomeno prende il nome di osteointegrazione e permette agli impianti di diventare parte integrante del corpo, come sono le radici dei denti naturali. Su questi impianti osteointegrati possono essere avvitate protesi o pilastri su cui vengono cementate protesi.

Per saperne di più Scarica l'opuscolo completo
Al seguente link Implantologia-Saverio-Mascellani-2020-DEMO.pdf ...
La Gengivite è: una una malattia infiammatoria delle gengive che, se non viene trattata, evolve spesso in malattia parodontale con perdite ossee progressive fino alla mobilità dentale e alla perdita degli stessi.

Per saperne di più
Scarica l'opuscolo completo Al seguente link Malattia-paradontale-Saverio-Mascellani-2020-DEMO.pdf ...
tags:   ALL, Gengivite
Perché tante persone sono stanche di fare ortodonzia allineando i denti anche con maschere per essere scontenti di una recidiva.

Molti dentisti generici, NON SPECIALISTI in ortodonzia inseriscono gli allineatori con maschere trasparenti, illudendo di raggiungere una masticazione a posto, ma questo é una chimera.
L’ortodonzia deve essere effettuata da specialisti per raggiungere risultati di una occlusione funzionale per questo il Dott. Mascellani si avvale della consulenza specialistica ortodontica della Dottoressa Francesca Murati, per garantire risultati obbiettivo/funzionali di grande valore.

Finire bene un trattamento di allineamento dentale non é sinonimo di successo NEL TEMPO.

Infatti la ricaduta ortodontica o RECIDIVA è praticamente inevitabile. Tuttavia, studi longitudinali mostrano anche che le dimensioni dell´arco nelle persone non trattate cambiano nel corso di diversi anni, cioé involvono peggiorando. Per questo potremmo considerare che la ricaduta fa parte del normale processo fisiologico di invecchiamento che non possiamo fermare ma solo limitare, contenere!

Per molti versi, è sorprendente che solo pochi ricercatori abbiano esaminato quest´area critica di INVOLUZIONE. Per questo ritengo importante segnalare che questo studio clinico. All´inizio dello studio, i gruppi erano simili per età e distribuzione per sesso. Ma, sfortunatamente, i gruppi erano diversi nei tempi di follow-up. Gli autori hanno affrontato questo problema annualizzando i cambiamenti per il gruppo non trattato. Hanno pensato che questo fosse ragionevole. I risultati importanti sono stati che il gruppo trattato CON ORTODONZIA è stato seguito per 36,4 anni dopo la fine della ritenzione. Il controllo per i soggetti non trattati è stato di 43,12 anni.

Nel gruppo trattato con apparecchi, l´affollamento è stato corretto con il trattamento ortodontico. Tuttavia, è poi ricaduta in modo significativo a lungo termine nella maggior parte dei casi. Ad esempio, la variazione media dell´indice di Little per l´affollamento mandibolare è stata di 4,28 (SD = 2,79) rispetto a 1,29 (1,05) nel gruppo non trattato. Quando hanno esaminato l´affollamento mascellare, la differenza per il gruppo trattato era 3,11 (1,49) e 0,68 (0,9) per i soggetti non trattati. Alla raccolta dei dati finali, il gruppo trattato aveva punteggi dell'indice di Little di 4,0 nella mascella e 5,3 nella mandibola. All´inizio del trattamento, il punteggio LI per la mascella era 10,0 e 8,9 per la mandibola.

Nel gruppo trattato, l´ampiezza intercanina aumentava con il trattamento e diminuiva con il tempo. Questo non era il caso del campione non trattato. Overjet e overbite sono stati corretti con il trattamento e sono rimasti stabili. Dobbiamo anche considerare le ragioni per le persone che prendono parte a studi di questa natura. Ad esempio, è stato possibile prendere le registrazioni perchè i partecipanti erano soddisfatti dei risultati del loro trattamento o erano delusi? Ancora una volta, questo puó introdurre pregiudizi.

Tuttavia, penso di essere molto critico. È un risultato eccezionale ottenere informazioni per un periodo così lungo. So che gli espansionisti, gli utilizzatori di staffe magiche, i coltivatori di mandibola, i medici della respirazione e gli ortodontisti miofunzionali diranno che i ricercatori hanno sbagliato questo studio e che i risultati non si applicano ai loro pazienti. Suggerisco semplicemente di ricercare il loro trattamento e di non limitarsi a citare la «Piramide della negazione». Sono quindi considerazioni clinicamente importanti da tenere a mente.

Non posso fare a meno di pensare che la ricaduta ortodontica È qualcosa che dovremmo accettare, contrastandola con bloccaggi rigidi. Forse dovremmo spiegare che questa È una caratteristica dell’invecchiamento e non possiamo fermare il tempo?

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34493418/ ...
tags:   ALL, ORTODONZIA
Bisogna fare attenzione: a porre il problema è il SUSO, Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia, che torna a ribadire il valore della diagnosi ortognatodontica condotta dal professionista ortodontista, effettuata alla presenza del paziente per mezzo di una visita specialistica dedicata all’osservazione diretta delle sue peculiari caratteristiche stomatognatiche e funzionali e all’esperienza nel arrivare al risultato.

«Da tempo abbiamo attivato un tavolo di approfondimento sul tema», dice ad Odontoiatria33 il presidente SUSO Gianvito Chiarello. «Ora serve un intervento normativo da parte del Ministero della Salute ma anche della CAO Nazionale dal punto di vista deontologico».

SUSO stigmatizza il cosiddetto ‘principio di autodeterminazione del paziente’, secondo il quale è possibile effettuare diagnosi e terapia a distanza da parte di soggetti non bene identificati, nei confronti di individui che hanno autorilevato le proprie impronte dentali.

«I trattamenti ortognatodontici effettuati al di fuori degli studi odontoiatrici da ditte a distanza che gestiscono il business – spiega il presidente Chiarello – possono comportare gravi rischi per la salute, a causa di una possibile erronea diagnosi iniziale, dovuta all'assenza di un approfondito esame clinico, nonchè alla mancanza di un regolare monitoraggio terapeutico, normalmente effettuato da parte degli specialisti di branca, e poi ci sono gli aspetti deontologici e le responsabilità del professionista».
Per questi motivi SUSO invita i professionisti odontoiatri «a valutare attentamente proposte commerciali da parte di aziende che dietro compenso invitano i colleghi a mettere a disposizione i propri studi per assistere pazienti reclutati dalle stesse aziende commerciali con modalità poco definite e a loro inviati per un supporto operativo».

Secondo SUSO, «contrariamente a quanto dichiarato nelle proposte di collaborazione inoltrate ai colleghi, va inteso che chi apre le porte a questa tipologia di pazienti condivide la responsabilità professionale del trattamento impostato da queste aziende, oltre naturalmente a quella delle procedure operative direttamente effettuate nei loro confronti«.

SUSO invita i colleghi odontoiatri a «prestare particolare attenzione ai possibili profili deontologici e di responsabilitá professionale, prima di impegnarsi a sottoscrivere accordi commerciali che abbiano queste caratteristiche«. Quindi dopo un allettante facile guadagno alla proposta esecutiva si prendono in carico dei rischi medico - legali per problematiche gestite da terzi a distanza ma che ricadono solo sul professionista che le applica, senza adeguate competenze di controllo per un risultato che DEVE sempre essere garantito con adeguate competenze cliniche. ...
tags:   ALL, SUSO, allineatori

Il protocollo Modified Full Mouth Disinfection (MFMD) viene in aiuto nell’era Covid-19 dove ci si é trascurati un pó di più...

Dopo una lunga fase di accumulo di tartaro, pensare al dolore della seduta d’igiene professionale in studio fa tardare ulteriormente la richiesta di un igienizzazione della propria bocca con problemi che vanno SILENZIOSAMENTE AUMENTANDO.

La MINST (Minimally Invasive Non Surgical Therapy) ovvero una procedura che ha l’obiettivo principale di decontaminare nel più alto grado possibile le tasche parodontali con un approccio mininvasivo, puó essere effettuata con i seguenti accorgimenti atti a cambiare preliminarmente le condizioni infiammatorie per lavorare in condizioni di MINOR INFIAMMAZIONE E DOLORE!

Il protocollo seguito dal DOTT MASCELLANI é la Full-Mouth Disinfection modificata (MFMD) dalla Prof.ssa Genovesi 2014; tale procedura é nata con l’obbiettivo di ridurre l’infiammazione e la carica batterica delle tasche parodontali, una decina di giorni PRIMA di procedere alla loro strumentazione così da lavorare su tessuti non infiammati e quindi MENO DOLENTI e anche per ridurre il rischio di batteremia. Consiste perció in un approccio in due tempi.

Durante il primo appuntamento, il paziente viene decontaminato superficialmente (senza toccare i tessuti!) e istruito e motivato ad una corretta igiene orale domiciliare e all’uso per 15 giorni di clorexidina mixate a sostanze antinfiammatorie e antibiotiche. I due sciacqui di 30 secondi con i due collutori, sono: Clorexidina 0,2% (CORSODYL) alternato a ZEROFLOG collutorio per ridurre l’infiammazione localmente.

A questi vengono affiancati due compresse al giorno a base dibromilina, un integratore alimentare specifico:

La bromelina é indicata in tutti i casi di infiammazioni e/o edemi dei tessuti molli.

L’effetto antinfiammatorio puó essere dovuto all'attivitá proteolitica della Bromelina sul sito dell'infiammazione; ipotesi questa da confermare anche perché l'azione proteolitica é inibita da fattori presenti nel siero.

Molto più probabilmente la Bromelina, per interazione con la lipossigenasi, determina un aumento della formazione di plasmina, che ha attivitá fibrinolitica ossia é capace di scindere la fibrina impedendo o riducendo la formazione dell'edema localizzato; la plasmina, inoltre, riduce la sintesi di prostaglandine pro-infiammatorie e stimola la formazione di prostaglandina E1, un fattore inibitorio dell'infiammazione.

É stato anche dimostrato che la Bromelina riduce i livelli plasmatici di chininogeno, inibendo così la formazione di chinine; le chinine generano peptidi vasoattivi, quindi sono le cause di infiammazione, edema e dolore.

Si chiede perció al paziente di integrare l’alimentazione per 10-15 giorni con FLOGOX (a base appunto di bromilina e CURCUMA e 2 compresse di probiotici tipo REUTERIN D3.

Descrizione
Integratore alimentare di curcuma liposoma, zenzero, artiglio del diavolo, pepe nero, bromelina e vitamina B1. Indicato in caso di infiammazione acuta osteoarticolare, patologia degenerativa osteo-articolare, edema di natura infiammatoria-acuto post lesione, infiammazione prime vie aeree-cavo orale, fenomeni infiammatori di natura infettiva, cistiti.
La bromelina é un enzima estratto dall'ananas ad azione proteolitica, antiedemigena ed antinfiammatoria.
L'artiglio del diavolo é un complesso molecolare (fitocomplesso) ad azione antinfiammatoria sulle COX2 (ciclossigenasi 2), particolarmente attivo su processi infiammatori osteo-articolari.
La presenza dei gingeroli nello zenzero é responsabile dell'azione antinfiammatoria a carico di ciclossigenasi e lipossigenasi, in sinergia all'azione antiedemigena dovuta alla capacità di modulazione della sintesi di trombossano A2.
La curcuma liposoma é un antinfiammatorio ad ampio spettro che regola con meccanismi trascrizionali e post trascrizionali la stragrande maggioranza dei mediatori implicati direttamente e indirettamente nella cascata infiammatoria antiossidante. La forma liposomiale permette di ottimizzarne la biodisponibilità.
La tiamina é una vitamina ad azione coenzimatica funzionale alla risoluzione di quadri infiammatori, che coinvolgono componenti del sistema nervoso, ottimizzandone le dinamiche metabolico-energetiche.

Ingredienti
Zenzero (Zingiber officinalis Rosc., rizoma) estratto secco titolato al 5% in gingeroli, artiglio del diavolo [Harpagophytum procumbens (Burch.) DC, radice) estratto secco titolato al 4% in arpagosidi, bromelina, opercolo in gelatina alimentare, curcuma liposoma [curcuma (Curcuma longa L.) rizoma estratto secco, lecitina di soia; agente di carica: cellulosa], tiamina cloridrato (vitamina B1); agenti antiagglomeranti: biossido di silicio e sali di magnesio degli acidi grassi; pepe (Piper nigrum L., frutti) estratto secco titolato al 95% in piperina.

*VNR=valore nutritivo di riferimento giornaliero (adulti) ai sensi del Reg. UE 1169/2011

Modalit à d'uso
Assumere 1 capsula al giorno.

Avvertenze
Non superare la dose giornaliera raccomandata.
Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni di et à.
Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata.

Formato
Confezione da 30 capsule.

................................................................

Reuterin D3
Integratore a base di lactobacillus reuteri DSM 17.938 e vitamina D3.
Il lactobacillus reuteri DSM 17.938 é un fermento lattico con azione probiotica in grado di favorire l’equilibrio della flora batterica intestinale, cambiando la composizione batterica da patogena in saprofitica. .....

La Reuterina é un antibiotico naturale prodotto da tali batteri saprofiti, che aiuta a contrastare la malattia parodontale.
La vitamina D3, di piú facile assorbento, oltre a favorire l’assorbimento del calcio e del fosforo, è utile per la normale funzione del sistema immunitario contribuendo al rafforzamento dell’individuo nelle fasi post chirurgiche.

Modalità d’uso
Masticare 1 compressa al giorno durante il pasto.

...
tags:   ALL,
Oggi sempre più persone ci chiedono di rimuovere metalli delle protesi e le otturazioni in amalgama d´argento annerite con gli anni. Molti hanno BI- Metallismi in bocca e non valutano che la saliva è il conduttore per la corrosione in bocca...quindi...perché lo studio Mascellani ha adottato la filosofia METAL FREE, cioé adottare un Odontoiatria adesiva senza metalli?
  • perché con l’adesione si “toglie di meno” al dente e si preservano maggiormente tessuti sani principi indebolendo meno gli appoggi
  • Non avendo più metalli abbiamo materiali bio compatibili in bocca
  • Certi materiali hanno un indice di adesione batterica molto basso, per cui sono molto lisci e mantenibili.
  • Riduzione di materiali corrosivi e/ o allergizzanti .Per approfondire una mia pubblicazione sulla corrosione delle leghe da protesi in bocca:

Low-noble metala alloys: in vitro corrosion evaluation.
Angelini E, Bianco P, Mascellani SC, Zucchi F.
J Dent Res 1991 Apr; 70(1):486.

Bisogna ricordare di valutare le reazioni allergiche nelle patologie orali croniche, sempre più frequenti. Affidabilitá dei patch test
di Lara Figini:
“Quando si trattano pazienti che soffrono di persistenti patologie orali e periorali si incontra spesso il problema di potenziali allergie, specialmente quelle connesse ad alcuni materiali dentali legati a determinate procedure dentistiche.
Le reazioni allergiche possono essere immediate (tipo 1) o ritardate (tipo IV).
...
tags:   ALL,

LO SBIANCAMENTO INDEBOLISCE I DENTI?

Che lo sbiancamento dentale indebolisca lo smalto dentale, é una credenza comune piuttosto diffusa che bisogna valutare, in quanto questo trattamento non provoca alcun danno ai denti naturali SE LE PROCEDURE e GLI AGENTI SBIANCANTI SONO QUELLI CORRETTI.
Il principio attivo utilizzato, solitamente perossido di carbammide, attraversa le normali fissurazioni dello smalto andando a decolorare la dentina sottostante e facendo allontanare i pigmenti e le impurità tra i cristalli dello smalto. Il trattamento PROFESSIONALE avviene nello studio Mascellani, senza recare alcun danno, se la formulazione e la concentrazione sono giuste.
Talvolta un effetto collaterale puó verificarsi: un aumento della sensibilità al caldo e al freddo solo durante il trattamento. Questo fenomeno sparisce completamente dopo due, massimo tre, giorni dal termine del trattamento, e viene contrastato dagli opportuni desensibilizzanti che solitamente lo studio del Dott. Mascellani applica.

 

VANTAGGI DELLO SBIANCAMENTO DENTALE

  • Non indebolisce lo smalto dei denti, se usato con prodotti certificati, alla giusta concentrazione
  • Ripetibile nel tempo, a seconda delle richieste individuali
  • Duraturo nel tempo
  • Economico
  • Gestione domiciliare (basta prendere le ricariche)
  • Non danneggia le gengive
  • Trattamento personalizzato
  • Assenza di effetti collaterali
  • Prodotti certificati biocompatibili


QUANTO DURA IL RISULTATO OTTENUTO

Il risultato che si ottiene con lo sbiancamento dentale permane nel tempo, ma la sua durata dipende da due parametri: il tipo di trattamento che viene eseguito e le abitudini alimentari del paziente.
La tecnica di sbiancamento eseguita nel nostro studio é quella che offre le migliori performance di DURATA nel tempo. Questa tecnica chiamata “walking bleach”, prevede la realizzazione di mascherine su misura create in studio dalle impronte (anche DIGITALI) dei denti, nelle quali si applicherà il prodotto sbiancante alla notte.
Utilizziamo su richiesta quella diretta in studio in 20 minuti, ma di durata inferiore nel tempo.
La tecnica piú duratura ed economica infatti, prevede mascherine individualizzate contenenti il gel per lo sbiancamento che devono poi essere applicate sui dal paziente per tutta la notte.
Anche le abitudini alimentari influiscono sulla durata del trattamento. Ci sono infatti bevande cibi che tendono a pigmentare e scurire i denti, tra tutti ricordiamo: thé, caffé, vino rosso, bevande pigmentate e vegetali colorati come le rape rosse.
Quindi se alla corretta tecnica di sbiancamento eseguita in studio, si associa, a casa, un attento controllo delle abitudini alimentari, come bere moderatamente vino rosso caffé, thé (o con la cannuccia!) il risultato del trattamento rimane evidente per molto tempo.



PERCHÉ SCEGLIERE UN TRATTAMENTO PROFESSIONALE DI ALTA QUALITà?

Il trattamento sbiancante é un trattamento SICURO, cosmetico professionale e pertanto dev’essere eseguito con la collaborazione di un odontoiatra professionista esperto di estetica dentale.
I trattamenti “fai da te”, così come quelli proposti da strutture odontoiatriche che devono allettare per il prezzo basso, di certo non possono garantire la qualità del prodotto sbiancante, così come una corretta diagnosi pre-trattamento.
Attenzione quindi ai trattamenti economici a prezzi stracciati.
Il rischio di danni allo smalto e ai denti si pagherà caro nel tempo: infatti, i prodotti di alta qualità hanno costi non compatibili con le super offerte che a volte si vedono sui media, ma garantisco SICUREZZA E DURATA che viceversa i prodotti low cost non possono dare.

...
tags:   ALL,
Le sedute di igiene professionale nello studio del Dott. Mascellani avvengono con strumenti all'avanguardia per la pulizia e detossificazione dentale e implantare sia sopra che sotto gengivale ...
tags:   ALL,
Si conosce ormai da tempo la sofferenza tessutale dentale dei tabagisti, dove la scarsa ossigenazione dei capillari gengivali ( sopra le 8 sigarette al giorno!) porta a dei problemi soprattutto se associata con la malattia parodontale, sui denti appunto. Oggi si conoscono anche i problemi che si riverberano sugli impianti, dove abbiamo l'osteointegrazione il processo biologico dove l'impianto e fosso diventano un tutt'uno dopo un periodo biologico definito appunto di OSTEOINTEGRAZIONE. Uno studio cinese ha messo a confronto la stabilità degli impianti con la risposta dei tessuti perimplantari in alcuni soggetti fumatori forti e non fumatori e ha scoperto che il fumo non ha influenzato il successo complessivo della chirurgia implantare, così come tutti gli impianti hanno ottenuto un'osteointegrazione senza complicazioni, almeno fino alla fine della 12a settimana dopo il posizionamento. ...
tags:   ALL,
Coronata con una pubblicazione al congresso internazionale di Osteologi - Firenze e al congresso Nazionale di Verona

Scarica il poster ...
tags:   ALL,
Prendi un prodotto e il secondo lo paghi solo un euro. La promozione l'abbiamo letta sulle locandine di molti centri dell'elettronica o sullo scaffale del supermercato ma vederla campeggiare sulla homepage di un sito odontoiatrico fa un pò1 più effetto. Almeno questa è stata la reazione di alcuni nostri lettori che ci hanno segnalato la promozione di DoctorDentist, una catena di cliniche odontoiatriche presenti prevalentemente a Milano.
"Il tuo impianto ad un euro. Siamo così sicuri dei nostri servizi che sui primo impianto dentale paghi solo la coronai" (750 euro), SU UNA DELLE TANTE LOCANDINE PROPOSTE DA CENTRI LOW-COST. ...
tags:   ALL,
La pubblicità di carattere esclusivamente commerciale/promozionale, vietata dal Codice deontologico da noi in vigore, infatti, espone i pazienti a rischi concreti, rispetto ai quali è innanzitutto dovere della categoria proteggere il cittadino, contribuendo a costruire rapporti di fiducia che possono invece scaturire solo da comportamenti corretti, trasparenti e da un'informazione veritiera. Ciò non significa assolutamente negare la possibilità per odontoiatri e strutture sanitarie di ricorrere a qualunque forai di messaggio pubblicitario. Anzi, tutti gli attori del sistema sono responsabilizzati e chiamati ad un uso corretto delle strategie pubblicitarie. ...
tags:   ALL,
Le poltrone odontoiatriche dello studio Mascellani sono state recentemente cambiante e adottano i più moderni meccanismi di controllo automatico per le infezioni crociate che possono avvenire nel circuito idrico. Nello specifico si riportano le linee guida studio Dott. Mascellani
La malattia è un'infezione polmonare causata da 50 specie diverse di legionella legata agli aerosol e le nebulizzazioni dell'acqua, un batterio il cui habitat è rappresentato da circuiti idrici con ristagno d'acqua. «In ambito odontoiatrico», «sono in particolare le linee idriche del riunito - e quindi gli spray erogati dai manipoli/strumenti rotanti quali turbine e contrangoli - a rappresentare la potenziale fonte di contaminazione. ...
tags:   ALL,
Corona protesica: perchè e quali materiali scegliere
Cos'è una corona protesica?
La corona protesica - chiamata spesso impropriamente "capsula" - è un "guscio" che permette la ricostruzione completa della porzione esterna, quindi visibile, del dente.

Perchè si esegue una corona protesica?
Sono molteplici le situazioni in cui è necessario eseguire una corona protesica. Si esegue una corona protesica quando il dente ha subito una forte perdita di sostanza e il cerchiaggio del dente ridonerà resistenza e durata al Vostro dente indebolito, soprattutto se devitalizzato. Il Dott. Mascellani propone materiali METAL FREE cioè senza metalli, a base di ZIRCONIA MONOLITICA MULTISTRATO , ZIRCONIA -CERAMICA 0 DISILICATO DI LITIO PER OTTENERE IL MASSIMO DELLA BIOLOGIA, ESTETICA E DURATA Al CARICHI MASTICATORI. ...
tags:   ALL,
Gli impianti rappresentano il riferimento terapeutico di elezione nello studio del Dott. Mascellani dove anche i casi di deficit ossei è possibile aumentare e riformare i tessuti perduti mediante ricostruzioni gengivali e ossee in collaborazione con il professore Trombelli.
In alternativa è possibile utilizzare la rigenerazione ossea abbinando a casi di bloccaggio dei denti mediante ponti che permettono di rafforzare denti mobili e masticare bene in tempi brevi.
In riferimento alla possibilità di utilizzo dei ponti senza metallo (metal free) il Dott. Mascellani suggerisce di leggere queste considerazioni economiche che uno studio giapponese ha posto sulla longevità e o durata di tali restauri prostetici. ...
tags:   ALL,
Come agire per il serramento dentale e/o Bruxismo:stress e parafunzione sono oggi molto diffusi, ma non facili da trattare.

Secondo le stime, in Occidente, il 12% delle persone soffre di bruxismo notturno, mentre circa il 30% avrebbe episodi nel corso della giornata (bruxismo diurno)[ii],[iii]. In Italia, visto il periodo critico socio-economico-lavorativo, potrebbero arrivare a 15-18 milioni gli individui in sovraccarico funzionale su denti, muscoli masticatori e articolazioni temporo- mandibolari. A favorirne la diffusione sono oltre allo stress della vita odierna ( sopratutto negli ansiosi) anche i ritmi di vita sempre più frenetici e alcuni comportamenti a rischio, quali il fumo[iv],[v] o il consumo di alcolici; fra i giovani, inoltre, può manifestarsi come effetto secondario di alcune droghe sintetiche, quali l'ecstasy[vi] che creano un ipercinesia muscolare. ...
tags:   ALL,
GLI IMPIANTI SI OSTEOINTEGRANO IN RITARDO NEI FUMATORI

Si conosce ormai da tempo la sofferenza tessutale dentale dei tabagisti, dove la scarsa ossigenazione dei capillari gengivali ( sopra le 8 sigarette al giorno!) porta a dei problemi soprattutto se associata con la malattia parodontale, sui denti appunto. Oggi si conoscono anche i problemi che si riverberano sugli impianti, dove abbiamo l'osteointegrazione il processo biologico dove l'impianto e l'osso diventano un tutt'uno dopo un periodo biologico definito appunto di OSTEOINTEGRAZIONE. Uno studio cinese ha messo a confronto la stabilità degli impianti con la risposta dei tessuti perimplantari in alcuni soggetti fumatori forti e non fumatori e ha scoperto che il fumo non ha influenzato il successo complessivo della chirurgia implantare, così come tutti gli impianti hanno ottenuto un'osteointegrazione senza complicazioni, almeno fino alla fine della 12a settimana dopo il posizionamento. ...
tags:   ALL, fumatori
Più il dente devitalizzato è distrutto, più aumenta il rischio frattura con conseguente necessità di una ricostruzione protesica mediante corona o ponti ...
tags:   ALL,
  • Come nutrirci meglio per agevolare la MINERALIZZAZIONE OSSEA
  • Vitamine per le articolazioni e ossa sane:

Tutti sanno che bisogna fare attenzione alle sollecitazioni estreme con i traumi da sovraccarico per esempio gli obesi hanno un peso eccessivo che grava sulle articolazioni: non solo è maggiore lo sforzo per le articolazioni, ma si crea uno stato d'infiammazione sistemica - bassa, ma costante - la quale non può che aggravare il quadro generale. Ci sono alcuni alimenti come la soia, le alghe, le prugne che migliorano la mineralizzazione ossea. Le donne asiatiche mangiando molta soia e quindi anche dopo la menopausa non hanno demineralizzazioni alle ossa. ...
tags:   ALL,
Si conosce ormai da tempo la sofferenza tessutale dentale dei tabagisti, dove la scarsa ossigenazione dei capillari gengivali ( sopra le 8 sigarette al giorno!) porta a dei problemi soprattutto se associata con la malattia parodontale, sui denti appunto. Oggi si conoscono anche i problemi che si riverberano sugli impianti, dove abbiamo l'osteointegrazione il processo biologico dove l'impianto e l'osso diventano un tutt'uno dopo un periodo biologico definito appunto di OSTEOINTEGRAZIONE. ...
tags:   ALL, fumatori
RIGENERAZIONE OSSEA GUIDATA CON MIGLIORAMENTO DELLA MINERALIZZAZIONE PER IMPIANTI IN OSSO RIGENERATO MEDIANTE G.B.R.

Prof. Vincenzo Brandolini, ordinario chimica degli alimenti Università di Ferrara
Dott. Saverio Carlo Mascellani, libero professionista, Ferrara ...
È possibile effettuare le cure e i trattamenti del Dott. Saverio Mascellani
mediante tasso ZERO FINDOMESTIC (massimo 48 mesi)

more info SIG.ra Lucia Bondanelli ...
Nelle lavorazioni protesiche senza metalli, il Dott.Saverio Mascellani utilizza da diversi anni, non solo la Zirconia monolitica o La Zirconia Ceramica, ma anche materiali altamente resistenti come il Di-silicato di Litio (IPS e.max ) o Silicato Litio (Celtra-Dentsply).
Utilizza anche polimeri altamente tecnologici rinforzati in ceramica (maggiori dell'80%) con una matrice altamente reticolata per avere soluzioni estetiche adesive con un ottimo rapporto qualità-prezzo, particolarmente utili in questo periodo storico, dove la crisi economica ha creato grandi sofferenze. ...
Le nuove tecnologie per la produzione industriale, che utilizzano le più avanzate metodiche di procedimenti digitali ogni giorno di più stanno conquistando tutti i settori della moderna odontoiatria. Le tecnologie CAD/CAM, particolarmente sviluppate nel campo dell'aeronautica e dell'industria automobilistica, hanno oggigiorno diversi campi di applicazione, dalla realizzazione di utensili per la casa fino a vari utilizzi in campo medico e dentale. Il principio basilare che ha ispirato questa nuova filosofia è stata la facilità del design dell'oggetto e la riduzione del tempo di produzione (ed indirettamente la riduzione dei costi) e la diminuzione, nella fase di lavoro, delle maggiori variabili dipendenti dall'operatore. ...
Con il Professor Vincenzo Brandolini e il Dottor Saverio Mascellani hanno effettuato una startup che ha prodotto due integratori, uno per i tessuti molli chiamato GengivSprint e uno per i tessuti duri, come riminalizzatore osseo, chimato BoneSprint. Entrambi gli integratori verranno distribuiti da una ditta italiana. Maggiori informazioni verranno prossimamente divulgate con un approfondimento dettagliato della finalità e composizione di tali prodotti. Tali integratori alimentari sono stati concepiti dal Professor Vincenzo Brandolini, ordinario di farmacologia degli alimenti all'università di Ferrara, per migliorare le condizioni gengivali nel GengivSprint mediante una azione antisettica (probiotica e con xilitolo) e antiinfiammatoria combinata che non prevede macchiamento dei denti. Il BoneSprint invece coadiuverà i processi di riparazione ossea aumentando la mineralizzazione mediante sostanze altamente mineralizzanti, abbinate ad una piccola quota di sostanze antiinfiammatorie. ...
Per una scelta di materiali duraturi ma economici nel rispetto di una diagnosi corretta ed un piano di cure adeguato alle possibilità economiche del pazione dell'intento di ridurre l'invisività e migliorare l'efficacia delle protesi dentali o implantari. ...
An important goal in dentistry today is the immediate loading of dental implants. The new technique allows a fixed set of teeth to be obtained through a single session by the dental surgeon. You arrive in the morning with no teeth and leave in the evening with your old smile back again. How can all this happen? By simply inserting four osseointegrated implants in the jaw and four in the jawbone, to which the new prostheses are screwed in full arches, each made up of 12 artificial teeth, modelled according to the individual patient. ...
Modern teeth whitening techniques performed correctly in Dr. Saverio Mascellani's practice are effective and safe, without corroding or weakening the tooth enamel. Usually with a correct protocol problems at home are also almost non-existent. ...
tags:   ALL, implants, teeth, whitening
Ita.
Eng.
Facebook
Linkedin
Telephone +39 0532 209 035
Fax +39 0532 209 071
Email studio@saveriomascellani.com
follow us on FACEBOOK - LINKEDIN


Linkedin
Accesso privo di barriere architettoniche

Dr. Saverio Mascellani Dental Practice
Via Aldighieri, 7 - 44100 - Ferrara
website made in Aspirine.co.uk